.
Annunci online

federica mogherini
Per la pace

VERTICE NATO: APPELLO EUROPEO PER DISARMO, ORA PASSI CONCRETI PER ELIMINAZIONE ARMI NUCLEARI TATTICHE IN EUROPA

18 maggio 2012 permalink 0commenti

Alla vigilia del vertice NATO di Chicago del prossimo 20 e 21 maggio, 45 personalità europee, ex premier e ministri, politici, militari e diplomatici, raccolti dal network internazionale ELN (European Leadership Network Multilateral Nuclear Disarmament and Non-Proliferation - www.europeanleadershipnetwork.org) hanno sottoscritto e diffuso oggi un appello per sollecitare i leader dell’Alleanza Atlantica a compiere concreti e coraggiosi passi in avanti in materia di disarmo e non proliferazione nucleare, approvando una “Defence and Deterrence Posture Review” (DDPR) che riduca i rischi nucleari in Europa e rafforzi le capacità di difesa della NATO di fronte alle nuove minacce globali del 21° secolo.

La NATO si è impegnata al Vertice di Lisbona nel 2010 a lavorare per creare le condizioni di un mondo senza armi nucleari e, tuttavia, continua a dispiegare le armi nucleari tattiche in Europa a distanza di vent’anni dalla fine della Guerra fredda.

Il vertice di Chicago può rappresentare un’importante occasione per iniziare a cambiare direzione, ripensando e rilanciando, in uno scenario internazionale completamente modificato, i principi su cui si basa l’Alleanza.

In particolare, in materia di disarmo e di controllo degli armamenti, l’appello sollecita: un taglio immediato del 50 per cento delle armi nucleari non strategiche presenti in Europa; un aumento negoziato dei tempi di allarme e di decisione di natura politica e militare relativi alle armi nucleari, limitando così  il timore della prospettiva di uno «short warning» rispetto ad un attacco convenzionale; un cambio della “declaratory policy” della NATO, affermando che il ruolo fondamentale delle armi nucleari è la deterrenza dell'uso di armi nucleari da parte di altri.

L’appello sollecita inoltre: una maggiore attenzione per i progetti di cooperazione regionale in materia di difesa convenzionale, per assicurare credibilità alla deterrenza collettiva della NATO nel quadro di una riduzione e di un uso più efficiente delle risorse disponibili; la previsione di un progressivo ritiro delle armi nucleari tattiche presenti in Europa entro i prossimi 5 anni nel quadro di scelte bilanciate e ulteriori riduzioni degli armamenti anche da parte russa; il rilancio di un dialogo approfondito tra NATO e Federazione Russa in materia di sicurezza e difesa euro-atlantica.

L’appello europeo è sottoscritto, tra gli altri, da Javier Solana, Michel Rocard, Massimo D’Alema, Gro Harlem Brundtland, Ana Palacio, Des Browne, Arturo Parisi, Giorgio La Malfa, Federica Mogherini, Margherita Boniver, Carlo Trezza, Giancarlo Aragona, Francesco Calogero e Carlo Schaerf.

“E' un appello che rivolgiamo ai leader dei paesi della NATO, affinché il vertice di Chicago non sia un’occasione persa. Oggi si possono fare nuovi, concreti passi in avanti in materia di disarmo e di non proliferazione nucleare. Sta ai leader riuniti a Chicago compiere le scelte che consentano di non perdere questa occasione. Il livello ed il numero di sottoscrittori di questo appello è un segnale importante, che segue il pronunciamento del Parlamento italiano di pochi giorni fa, quando è stata approvata all’unanimità una mozione che impegna il Governo Monti proprio su obiettivi analoghi.

Ora ci auguriamo che questo appello non cada nel vuoto: ci sono le condizioni per rilanciare il ruolo globale dell’Alleanza Atlantica, assicurando allo stesso tempo la riduzione dei rischi nucleari in Europa e l’adozione di misure concrete nella direzione più generale di un mondo libero da armi nucleari”.

E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata, responsabile PD globalizzazione e membro del gruppo italiano dell'ELN – European Leadership Network for Multilateral Nuclear Disarmament and Non-Proliferation.

Quì puoi leggere il testo dell'appello dell'ELN in vista del Vertice NATO di Chicago.


Per la pace

CAMERA: COSTITUITO IL GRUPPO ITALIANO PER IL DISARMO NUCLEARE

21 ottobre 2011 permalink 0commenti

Si è costituito oggi a Montecitorio, con la partecipazione del Presidente della Camera, Gianfranco Fini, il Gruppo italiano per il disarmo nucleare e la non proliferazione, formato da personalità del mondo politico, diplomatico, militare e scientifico. Il Gruppo fa parte dello “European Leadership Network for Multilateral Nuclear Disarmament and Non Proliferation” (ELN), organismo composto da personalità di vari paesi europei, compresa la Russia, che condividono l'obiettivo della riduzione degli armamenti nucleari.
Alla riunione ha partecipato Lord Desmond Browne di Ladyton, ex ministro della Difesa britannico e fondatore del ELN.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. disarmo non proliferazione nucleare browne ELN

permalink | inviato da BlogMog il 21/10/2011 alle 15:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
chi sono
Sono nata a Roma il 16 giugno del 1973 da papà toscano (Anghiari, Arezzo) e mamma veneta (Vittorio Veneto, Treviso).
contatti mail: mogherini_f@camera.it
tel: 06.67605348
Fax: 06.67605726
Indirizzo: Camera dei Deputati, Piazza S. Claudio 166 - 00186 Roma


Questo blog è stato visto 1 volte

footer