.
Annunci online

federica mogherini
Diario parlamentare

INTERVISTA SU RADIO FRANCE INTERNATIONAL

14 novembre 2011 permalink 0commenti
M04*INTL INVEET Italy Federica Mogherini
(06:05)

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. RFI Italia crisi governo

permalink | inviato da BlogMog il 14/11/2011 alle 11:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Diario parlamentare

INTERVISTA ALLA CNN SULLA CRISI DEL GOVERNO ITALIANO

9 novembre 2011 permalink 0commenti

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Italia governo crisi dimissioni

permalink | inviato da BlogMog il 9/11/2011 alle 12:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Attività parlamentare

INTERPELLANZA DEL PD SU DENUNCIA ABUSI CC

24 marzo 2011 permalink 0commenti

 

Il mio intervento di oggi in Aula per illustrare l'interpellanza urgente presentata dal PD sul caso dei presunti abusi compiuti da carabinieri ai danni di una donna in stato di fermo all'interno della Caserma CC del quartiere Quadraro di Roma.

Attività parlamentare

DENUNCIA ABUSI CC: RISPOSTA GOVERNO NON AIUTA A RICOSTRUIRE FIDUCIA DEI CITTADINI

24 marzo 2011 permalink 0commenti

"Oggi è stata discussa alla Camera un’interpellanza urgente del PD sul presunto abuso sessuale compiuto da alcuni carabinieri ai danni di una donna che si trovava in stato di fermo presso la Stazione dei Carabinieri del quartiere Quadraro di Roma.
Abbiamo voluto sollecitare il Governo ad assumere ogni iniziativa necessaria affinché l’accertamento dei fatti sia rapido e approfondito, distinguendo le responsabilità individuali dalla necessaria tutela della credibilità e dell’onorabilità dell’Arma dei Carabinieri.
Così come abbiamo voluto ribadire come sia inconcepibile che un episodio di questo genere, al di là della sua volontarietà o meno, possa aver luogo all’interno di una Caserma avendo come protagonisti degli ufficiali in servizio".
E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e Segretario della Commissione Difesa della Camera, prima firmataria dell'interpellanza urgente.
"Va salvaguardato il rapporto di fiducia tra Carabinieri e cittadini, che si fonda su un lavoro quotidiano riconosciuto e apprezzato, che impegna l’Arma nel contrasto alla criminalità organizzata in Italia, così come nelle missioni internazionali.
Non va purtroppo nella direzione giusta – quella di una politica capace di ricostruire una credibilità delle istituzioni e una sintonia con i cittadini su fatti di cronaca così delicati e gravi – la risposta burocratica e formale che il Governo ha dato oggi alla Camera, affidata alla lettura di un ignaro Sottosegretario per le infrastrutture e i trasporti, costretto, suo malgrado, ad offrire argomentazioni formali, piuttosto che ben più convincenti argomenti ed impegni politici".


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abusi Governo Carabinieri

permalink | inviato da BlogMog il 24/3/2011 alle 18:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Diario parlamentare

SE CI SI VOLESSE OCCUPARE DELLE DONNE...

21 gennaio 2011 permalink 1commenti

Nel post precedente avevo scritto dello strano caso della caporal maggiore esclusa dal concorso per le forze armate a causa della sua gravidanza. Oggi ho depositato in Commissione Difesa alla Camera questa risoluzione, che spero sia messa presto all'ordine del giorno e, soprattutto, sia votata da tutti i gruppi ed accolta dal Governo. Posto che ci sia ancora un governo quando la si discuterà. E che, se ci sarà ancora questo governo, qualcuno abbia tempo ed energie per dedicarsi a storie di donne "normali", così lontane da quelle che frequentano loro...

La IV Commissione,

premesso che:

il decreto 4 aprile 2000, n. 114, «Regolamento recante norme in materia di accertamento dell'idoneità al servizio militare» all'articolo 3, comma 2, prevede che «lo stato di gravidanza costituisce temporaneo impedimento all'accertamento» dell'idoneità al servizio militare;
fonti di stampa hanno recentemente reso noto il caso del caporal maggiore dell'Esercito italiano Valentina Fabri che, dopo aver servito le Forze armate per 5 anni come volontaria in ferma breve, sarebbe stata esclusa dal concorso per volontari in ferma permanente in ragione del suo stato di gravidanza, condizione che avrebbe configurato causa di inidoneità;
la commissione medica concorsuale avrebbe, tra l'altro, reiteratamente rinviato le visite previste, scialando come lo stato di gravidanza sarebbe stato causa di inidoneità se si fosse protratto oltre il termine finale del concorso, ignorando apparentemente come il tempo fisiologico della gestazione sia ampiamente noto e prevedibile nella sua durata, e ovviamente non comprimibile;

contro il provvedimento di esclusione, il caporal maggiore Fabri ha proposto ricorso al Tribunale amministrativo regionale del Lazio, richiamando il già citato secondo comma dell'articolo 3 del decreto ministeriale 4 aprile 2000, n. 114, che dispone come lo stato di gravidanza costituisca impedimento all'accertamento dell'idoneità di natura solo temporanea, non permanente;

tale episodio ha posto all'attenzione dell'opinione pubblica un problema di disparità di trattamento evidente, per il quale alcune donne, pur avendo già servito le Forze armate ed essendo in pieno diritto di partecipare a concorsi pubblici in condizioni di parità rispetto agli altri concorrenti, si vedono escluse dalle procedure concorsuali per lo stato di gravidanza in cui possono trovarsi,

impegna il Governo

ad assumere una iniziativa tempestiva per modificare il regolamento ministeriale di cui in premessa che disciplina le procedure di accertamento dell'idoneità al servizio militare, affinché la condizione temporanea di gravidanza non sia causa di esclusione delle candidate dalle procedure concorsuali, prevedendo meccanismi di accertamento successivi della stessa idoneità o ogni altra disciplina utile a scongiurare forme di discriminazione di genere, garantendo il pieno rispetto del diritto costituzionale all'eguaglianza e tutelando il diritto delle donne alla maternità, che deve poter essere conciliata con l'attività lavorativa attuale o futura, anche nell'ambito delle Forze armate.

Diario

RICAPITOLIAMO

13 dicembre 2010 permalink 27commenti
Tanto per ricapitolare - visto che la cosa mi viene chiesta con una certa frequenza, e so che pur essendo un fatto privato ha, purtroppo, rilievo pubblico:
 
1. la mia bimba non è ancora nata.

2. oggi è la data "presunta" del parto (il che vuol dire, per chi non c'è mai passato, che oggi finiscono i 9 mesi di gravidanza). Ma ovviamente è indicativa, la maggior parte dei bimbi nascono prima o dopo.

3. se non nasce nelle prossime 24 ore, domani in aula a votare ci sarò.

4. l'unica eventualità che potrebbe tenermi lontana dall'aula sarà (ovviamente) l'inizio del travaglio.

Non so se la differenza tra fiducia e sfiducia sarà di un voto, non so quale sarà l'esito, nè come ci si arriverà - so che il discorso che oggi Berlusconi ha fatto al Senato non contribuirà a spostare un solo voto a suo favore, se si vuol considerare che le motivazioni siano politiche.

Ma, lasciando per un attimo da parte il mio voto e il pallottoliere, davvero qualcuno pensa che un governo appeso alla data in cui nasce una bimba possa essere non dico stabile, ma anche solo vagamente serio? Hanno iniziato la legislatura con 100 parlamentari in più, e si ritrovano appesi alla data di nascita di mia figlia...?! 

Siamo seri. Il problema, che non è aritmetico ma politico, resta intatto il 15 dicembre (e il 16, 17, 18,...). E si chiama "fine della maggioranza di governo", ovvero immobilismo, incapacità di governare, paralisi, litigi perenni, fino ad arrivare al blocco dell'attività della Camera per paura di andar sotto su ogni provvedimento. 

Mentre l'Italia, senza timone nè timoniere, va alla deriva.

Siamo seri.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. governo fiducia stabilità crisi Italia

permalink | inviato da BlogMog il 13/12/2010 alle 10:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (27) | Versione per la stampa
Diario parlamentare

UN VECCHIO SALTIMBANCO

29 settembre 2010 permalink 0commenti
 

Un uomo anziano, solo, quasi rassegnato mentre ascolta gli interventi che, in un'aula che si è rapidamente svuotata, gli ricordano le promesse che non è stato in grado di mantenere, l'assenza di credibilità, la realtà della vita vera di chi vive là fuori - senza le auto blu dai finestrini oscurati.

Berlusconi arriva puntuale, insieme a lui tutto il governo. Frattini si è seduto un'ora prima per prendere il posto alla destra del padre. Lui non è venuto che 5 o 6 volte in aula, in 2 anni e mezzo di governo - mentre i suoi ministri e sottosegretari, in queste ultime settimane, si sono abituati a fare presenza, a votare per portare su il numero di voti della maggioranza, altrimenti sempre a rischio. Per questo, sentirlo iniziare con una filippica da Presidente della Repubblica sulla centralità del Parlamento fa sorridere di amarezza. Si capisce subito che il tono sarà quello solenne, noioso e truffaldino, delle bugie malamente recitate.

Parla per un'ora, legge senza euforia un lungo e freddo elenco di cose fatte e di cose da fare, sfiorando a tratti il ridicolo: il completamento della Salerno-Reggio Calabria, il Ponte sullo Stretto di Messina, l'abbassamento delle tasse, il federalismo a costo zero, l'Italia che avrebbe incoraggiato USA e Russia a stilare l'accordo START 2 sulla riduzione delle testate nucleari, la riduzione dell'88% dello sbarco dei clandestini, la digitalizzazione della giustizia... Manca solo che giuri che lui è Babbo Natale e che a dicembre arriverà a portare regali a tutti su una slitta portata in volo da vere renne lapponi. A tratti viene da ridere.

Se non fosse che non siamo al Bagaglino ma nell'aula della Camera, e lì fuori l'Italia è tutt' un'altra cosa. Se non fosse che chi ci vive, in quell'Italia là fuori, ha bisogno di altro, finite le barzellette. E che sarebbe compito del governo dare quelle risposte che chi vive là fuori ha il diritto di avere.

Invece no. Ancora, ancora, ancora, siamo agli slogan vuoti, alle promesse mancate - con alcune significative omissioni: niente rifiuti a Napoli, niente ricostruzione a L'Aquila... -. Siamo al solito vecchio noioso numero di un vecchio saltimbanco che non fa più ridere nessuno. Tranne i parenti stretti, che quasi impietositi applaudono diligentemente ogni inchino, ogni piroetta. Una deputata, la Biancofiore, deve aver avuto l'indicazione precisa di far partire un certo numero di applausi: alla fine di ogni frase, si sbraccia - a volte resta da sola, ad applaudire il clown.

Alla fine del discorso, resta in aula, ad ascoltare. Non c'è la solita processione di baciamano e sorrisi, non c'è la solita adulazione. Resta solo. Sotto di lui Letta, quasi a vegliarlo. Pochi posti più in là, la Carfagna da una parte, la Brambilla, la Prestigiacomo dall'altra. Si avvicina la Santanchè. I parlamentari del PdL si ritrovano in Transatlantico, vanno a mangiare. Lui resta lì, solo.

Perchè lo fa? Perchè il solito vecchio numero delle promesse (mai mantenute e quindi sempre buone)? Perchè ha paura. Di perdere le elezioni, se ci si dovesse andare - o almeno di non vincerle, restando vittima di uno stallo ancora più logorante di questa situazione di continuo scontro con Fini. Di perdere l'immunità che, almeno temporaneamente, è riuscito ad ottenere. Di finire, di vedere la sua parabola finire.

E la scelta di mettere la fiducia su queste sue ridicole dichiarazioni sono la prova tangibile della paura: i finiani hanno detto fin dal principio che loro avrebbero votato la fiducia - perchè fedeli al mandato degli elettori ed al programma di governo -, e con la richiesta della fiducia il governo si mette al riparo dalla tanto attesa verifica della "quota 316". Anzi, proverà a dire che ottiene oggi più voti che ad inizio legislatura. Ma di fatto, dà oggi vita al Berlusconi 2, un nuovo governo con la stessa compagine e lo stesso programma - ma con una maggioranza politica a sostenerlo diversa da quella del 2008: oggi c'è il PdL, c'è la Lega, c'è Futuro e Libertà (più qualche gruppetto non sufficiente a fare a meno di Fini ma che pure resta lì, come una spia perenne del tentativo - malriuscito - di campagna acquisti).

Niente fa pensare che il Berlusconi 2 sarà meglio dell'1: nè che sarà più stabile, nè che si concentrerà di più sui problemi del Paese che su quelli di uno solo.

Nessuna buona notizia, mi pare, da questa brutta, triste giornata parlamentare.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Berlusconi governo

permalink | inviato da BlogMog il 29/9/2010 alle 15:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Sulla stampa

LE MISSIONI INTERNAZIONALI AFFIDATE AL GIOCO DELLA FORTUNA

28 aprile 2010 permalink 0commenti

"Se davvero le missioni internazionali saranno finanziate con le risorse dei giochi, allora avremo la conferma definitiva, purtroppo, di quello che diciamo da tempo: cioè che Governo e maggioranza non hanno idee su come finanziarie in modo stabile la nostra partecipazione alle missioni internazionali".

Lo afferma Federica Mogherini, deputata del Pd e segretaria della Commissione Difesa della Camera, dopo l'approvazione di un emendamento al decreto incentivi che prevede il finanziamento delle missioni dei nostri militari all'estero attraverso i proventi dell'Agenzia dei giochi.

Federica Mogherini aggiunge che "dopo aver falcidiato i fondi della cooperazione, ora la nostra politica di partecipazione alle missioni internazionali è affidata completamente al gioco della fortuna: al ministro La Russa e alla destra resta solo la retorica ma poca sostanza per sostenere l'impegno dei militari all'estero".

Democratica

STASERA AL TG1

17 agosto 2009 permalink 0commenti

... una mia breve dichiarazione sul tormentone estivo Lega - governo sulle gabbie salariali.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. governo lega tg1 gabbie salariali

permalink | inviato da BlogMog il 17/8/2009 alle 18:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Attività parlamentare

SUI VOLI DI STATO

11 giugno 2009 permalink 1commenti

Quì il mio intervento in Aula sull'interpellanza urgente al Governo sui voli di Stato.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. governo voli di stato

permalink | inviato da BlogMog il 11/6/2009 alle 17:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
chi sono
Sono nata a Roma il 16 giugno del 1973 da papà toscano (Anghiari, Arezzo) e mamma veneta (Vittorio Veneto, Treviso).
contatti mail: mogherini_f@camera.it
tel: 06.67605348
Fax: 06.67605726
Indirizzo: Camera dei Deputati, Piazza S. Claudio 166 - 00186 Roma


Questo blog è stato visto 1 volte

footer