.
Annunci online

federica mogherini
Sull' Europa

GIORNATA MONDIALE DELLA POPOLAZIONE: RILANCIARE IMPEGNO PER DIRITTI GLOBALI DELLE DONNE SU SALUTE MATERNA E CONTRACCEZIONE FEMMINILE

11 luglio 2012 permalink 0commenti

“Nel giorno in cui si celebra la Giornata mondiale della popolazione – promossa dal Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (Unfpa) – e si svolge a Londra il Summit sul “Family Planning” per promuovere la diffusione globale di servizi di contraccezione moderna, è importante ricordare che nel mondo ogni due minuti una donna muore per complicazioni legate alla gravidanza  e nel sud del mondo oltre 222 milioni di donne non hanno accesso alla contraccezione moderna. A fronte di questi dati drammatici, sembra lontano il raggiungimento del quinto Obiettivo di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite, ovvero l’impegno a ridurre di tre quarti il tasso di mortalità materna e ad assicurare l'accesso universale ai sistemi di salute riproduttiva entro il 2015.

Per questo, insieme a numerosi colleghi dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, nei giorni scorsi abbiamo sottoscritto e diffuso una dichiarazione a sostegno degli obiettivi del Summit di Londra di oggi, sollecitando in particolare i governi europei a impegnarsi per l’estensione del diritto all’accesso all’informazione e all’erogazione di servizi per la contraccezione in favore di 120 milioni di donne in tutto il mondo entro il 2020, ponendo fine ad abusi, coercizioni o discriminazioni di cui sono spesso vittime.

Bene ha fatto AIDOS, l’Associazione italiana donne per lo sviluppo, a lanciare anche in Italia proprio in questi giorni la campagna internazionale “Paper Dolls” per promuovere la conoscenza e la diffusione del preservativo femminile, come strumento di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e delle gravidanze indesiderate.

E’ necessario rilanciare un impegno di sensibilizzazione e di aiuto concreto rivolto ai paesi meno sviluppati, ma utile anche in Italia, che da un lato deve tornare ad essere protagonista degli appuntamenti internazionali sul tema della salute materna e del contrasto alle malattie sessualmente trasmissibili e, dall’altro, deve rafforzare le sue politiche educative e di sensibilizzazione nel campo della sessualità, della salute riproduttiva e della contraccezione femminile”.

E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata, responsabile globalizzazione per il PD e membro dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa.

Per la pace

ARMI: CONFERENZA ONU DI NEW YORK, APPELLO INTERNAZIONALE DI OLTRE 1.900 PARLAMENTARI PER TRATTATO SUL COMMERCIO DELLE ARMI

9 luglio 2012 permalink 0commenti

“Oltre 1.900 parlamentari di 88 paesi nel mondo hanno sottoscritto la Dichiarazione Parlamentare Globale a sostegno di un Trattato sul Commercio delle Armi (Arms Trade Treaty), promossa da “ControlArms”, la campagna internazionale lanciata da Amnesty International, IANSA (International Action Network on Small Arms) e Oxfam.

Nel momento in cui a New York è in corso (dal 2 al 27 luglio) la Conferenza delle Nazioni Unite dedicata ai negoziati finali per un trattato sul commercio internazionale delle armi, insieme a rappresentanti dei parlamenti di tutto il mondo, anche dall’Italia – con l’adesione di 24 tra deputati e senatori – abbiamo voluto esprimere un forte sostegno all’obiettivo di giungere ad un testo giuridicamente vincolante che possa affrontare in modo efficace le conseguenze devastanti della diffusione fuori controllo di armamenti in ogni parte del mondo.

Il commercio internazionale delle armi, tanto più quando è condotto in modo illecito e al di fuori di ogni regolamentazione, rischia di alimentare conflitti, corruzione e violenze, di foraggiare organizzazioni terroristiche e minacce asimmetriche, di produrre gravi violazioni del diritto internazionale e lesioni dei diritti umani fondamentali, minando la sicurezza globale, i processi di pace e di stabilizzazione delle aree di crisi, le iniziative per la riduzione della povertà e per il raggiungimento di obiettivi di sviluppo sostenibile su scala globale.

Per questo rilanciamo con forza l’appello di tanti parlamentari da ogni parte del mondo, della società civile, delle ong impegnate sul campo, affinché la Conferenza di New York possa concludersi con un accordo ampio e ambizioso – che introduca il divieto al trasferimento di armi in favore di paesi in cui esista un rischio sostanziale di violazione dei diritti umani – varando finalmente un trattato sul commercio internazionale delle armi, che è atteso da lungo tempo da tutti coloro che nella comunità internazionale si impegnano per l’affermazione universale dei diritti umani e del diritto umanitario”.

E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata, responsabile globalizzazione per il PD e firmataria della dichiarazione parlamentare di “ControlArms” a sostegno di un trattato sul commercio internazionale delle armi.

Per la pace

PARTECIPAZIONE ITALIANA A MISSIONE OSSERVATORI ONU IN SIRIA

5 luglio 2012 permalink 2commenti


Il mio intervento in Aula sulla partecipazione italiana alla missione di osservatori Onu in Siria.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Siria ONU Italia pace

permalink | inviato da BlogMog il 5/7/2012 alle 12:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Diario

AMBIENTE: NON SPRECARE OPPORTUNITÀ DEL VERTICE DI RIO+20, SERVE UN’AGENDA GLOBALE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

6 giugno 2012 permalink 0commenti

“All'indomani della giornata mondiale dell’ambiente, ed a pochi giorni dalla Conferenza delle Nazioni Unite RIO+20 sullo sviluppo sostenibile, il Partito Democratico ha voluto promuovere oggi un confronto con ong e forze sociali sul ruolo che l'Italia può e deve giocare per la promozione di uno sviluppo pienamente sostenibile. 

Nel pieno di una grave crisi economica internazionale è essenziale non sprecare l’opportunità di un vertice internazionale come quello di Rio de Janeiro per provare a delineare, e iniziare a praticare, nuovi modelli di sviluppo, capaci di conciliare politiche di crescita economica e politiche di sostenibilità ambientale, tenendo conto dei nuovi equilibri che emergono nel mondo e che chiamano a una comune responsabilità i paesi industrializzati, i paesi emergenti (o già ampiamente emersi), quelli più poveri.

Il vertice RIO+20 è chiamato a dare risposte sui temi di una nuova governance globale (a partire dalla proposta di istituire un Consiglio per lo sviluppo sostenibile e dalla trasformazione di UNEP in un’agenzia specializzata delle Nazioni Unite), a definire un’agenda globale per lo sviluppo sostenibile che sostenga e completi l’agenda per la lotta alla povertà e per gli Obiettivi del Millennio, ad indicare obiettivi concreti, condivisi e verificabili per dare corpo alla green economy e alle conseguenti scelte di politica economica, industriale, ambientale su scala globale.

Ci attendiamo che l’Italia, in forte coordinamento con il resto dell’Unione Europea, giochi un ruolo importante per contribuire ad una conclusione positiva e impegnativa del vertice di Rio, e che, dal giorno dopo, traduca gli impegni presi a livello internazionale in coerenti scelte di politica interna."

E' quanto dichiara Federica Mogherini, deputata e responsabile globalizzazione PD.

Agenda

MERCOLEDI' 6 GIUGNO 2012

5 giugno 2012 permalink 0commenti
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. RIO+20 ONU sviluppo sostenibile ambiente

permalink | inviato da BlogMog il 5/6/2012 alle 14:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Per la pace

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LE MINE ANTIPERSONA: IL PD PER LA MORATORIA UNIVERSALE DELLE MINE E PER LA TUTELA DELLE VITTIME

4 aprile 2012 permalink 0commenti


In occasione della VII Giornata internazionale dell'ONU per la sensibilizzazione sulle mine e l'assistenza nell'azione contro le mine, questa mattina numerosi parlamentari, insieme ai rappresentanti del la “Campagna Italiana contro le Mine”, hanno voluto dare in Piazza Montecitorio la propria adesione all’iniziativa di sensibilizzazione internazionale “Lend your leg” (www.lendyourleg.org).
Si tratta di una campagna promossa dal network internazionale “International Campaign to Ban Landmines”, dall’Agenzia delle Nazioni Unite per le Mine Action (UNMAS), dalla Fondazione “Arcangeles”, dall’UNDP e dall’UNHCR, con l’obiettivo di sollecitare gli Stati che ancora non hanno aderito, a sottoscrivere e ratificare quanto prima la Convenzione di Ottawa per il bando totale delle mine antipersona.
I deputati del PD Federica Mogherini, Lapo Pistelli, Andrea Sarubbi, Marina Sereni, Rosi Bindi, Daniela Sbrollini, Daniele Marantelli, Maino Marchi, Marco Carra, Guglielmo Vaccaro, Maria Coscia, Elisabetta Rampi, Luisa Bossa, Silvia Velo, Olga D’Antona, Simonetta Rubinato e Mimmo Lucà si sino trovati davanti a Palazzo Montecitorio insieme alla "Campagna Italiana contro le Mine" per sostenere l’iniziativa e “prestare la loro gamba” per una fotografia. Le foto saranno raccolte e pubblicate sul sito www.lendyourleg.org, insieme a quelle di centinaia di altre persone che hanno scelto di sostenere questa causa in tutto il mondo.
“Con questa iniziativa, abbiamo voluto confermare l’attenzione e l’impegno del Parlamento italiano e del PD per la promozione della tutela e dei diritti delle popolazioni civili vittime di azioni di guerra in ogni parte del mondo.
L’Italia ha già fatto molto in questi anni, ratificando la Convenzione di Ottawa sulla messa al bando delle mine antipersona e la Convenzione di Oslo sulla messa al bando delle munizioni a grappolo, oltre ad impegnarsi concretamente sul campo con iniziative significative, come l’opera di bonifica dei residuati bellici esplosivi nel Libano del Sud, nell’ambito della missione internazionale UNIFIL.
E tuttavia, la comunità internazionale deve e può fare di più, giungendo ad una moratoria universale delle mine antipersona e all’attivazione di strumenti di tutela effettiva delle tante vittime civili in ogni parte del mondo”. E' quanto dichiara Federica Mogherini, deputata e responsabile globalizzazione PD.

Sulla stampa

GIORNATA MONDIALE ACQUA: ACQUA BENE COMUNE, IL VERTICE RIO+20 PRENDA IMPEGNI PER SVILUPPO ECOSOSTENIBILE

22 marzo 2012 permalink 0commenti

“La giornata mondiale dell’acqua che oggi si celebra ripropone all’intera comunità internazionale l’obiettivo di garantire come diritto universale l’accesso sicuro all’acqua potabile per esigenze alimentari e sanitarie.
Tutelare l’acqua come bene comune è premessa indispensabile per assicurarne un uso più sostenibile, in particolare in relazione alla produzione agricola, che deve essere sostenuta, soprattutto nei paesi più poveri, per contrastare efficacemente fame e povertà, riducendo le crescenti disparità tra aree rurali e zone urbane, investendo in modo innovativo sui piccoli produttori, creando istituzioni pubbliche dedicate alla gestione delle risorse idriche su scala regionale per gestire gli effetti inediti prodotti dai cambiamenti climatici.
Ci auguriamo che venga raccolto l’appello del Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-moon che, proprio oggi, ha spronato la comunità internazionale a fare del vertice Rio+20 di giugno l’occasione per iniziare a dare forma ad un nuovo modello ecosostenibile dello sviluppo globale con impegni puntuali e condivisi per sostenere l’economia verde e ridurre gli squilibri socio-economici tra regioni; per offrire risposte coerenti e convincenti sui temi della sicurezza idrica e alimentare; per assicurare il soddisfacimento dei bisogni idrici essenziali individuati dagli Obiettivi del Millennio in ogni parte del mondo e la sostenibilità del fenomeno della crescita demografica, a partire proprio da un accesso universale e da un’equa distribuzione di una risorsa essenziale come l’acqua”.
E' quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e responsabile globalizzazione PD.

Sull' Europa

RAZZISMO: L’ITALIA DEVE RECEPIRE LE RACCOMANDAZIONI ONU CONTRO OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE

16 marzo 2012 permalink 0commenti

“Sono molto importanti le raccomandazioni rivolte in questi giorni all’Italia dal CERD - Comitato ONU sulle discriminazioni razziali.
Si tratta di indicazioni e proposte puntuali in materia di diritti umani, di contrasto ai fenomeni di discriminazione razziale, di rispetto della dignità delle persone e delle principali norme di diritto internazionale.
Il CERD registra con preoccupazione il numero crescente di episodi di discriminazione e violenza ai danni di migranti o rappresentanti delle minoranze etniche presenti in Italia e segnala come le norme in materia di immigrazione e sicurezza approvate negli ultimi anni dal governo Berlusconi abbiano alimentato la criminalizzazione dei migranti in condizione di irregolarità, favorendo sentimenti diffusi di ostilità, intolleranza e mancato rispetto dei principi fondamentali di tutela della dignità personale.
Il Comitato ONU raccomanda che l’Italia rinunci a pratiche discriminatorie come i censimenti di emergenza destinati esclusivamente a singole minoranze etniche, che garantisca condizioni conformi agli standard internazionali nei centri di assistenza, accoglienza e identificazione dei migranti, così come nei centri per i rifugiati e richiedenti asilo e, più in generale, che sia in grado di far sì che le garanzie legislative fondamentali contro la discriminazione razziale operino a tutela di cittadini e non cittadini, indipendentemente dal loro status di immigrazione.
Pur riconoscendo l’importante attività svolta finora dall’UNAR e la novità rappresentata dall’istituzione del Ministero per la Cooperazione Internazionale e dell’Integrazione, si ricorda come l’Italia non abbia ancora istituito una Commissione nazionale per i diritti umani, un’istituzione nazionale indipendente in linea con i Principi di Parigi, da costituire con un coinvolgimento attivo degli attori della società civile e con l’assistenza tecnica dell’Ufficio dell’Alto Commissario per i Diritti Umani.
Infine, dal CERD giunge una raccomandazione pressante a rafforzare l’azione delle autorità di vigilanza sui mezzi di informazione per assicurare il rigoroso rispetto della Carta di Roma in materia di non discriminazione nel linguaggio giornalistico e nei servizi di informazione.
Sono raccomandazioni che l’Italia deve recepire quanto prima, affinché l’azione di contrasto ad ogni forma di discriminazione razziale possa essere sempre più concreta ed efficace”.
E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata, responsabile globalizzazione per il PD e membro della Commissione sull’Eguaglianza e la Non Discriminazione dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa.

Per la pace

FORUM MONDIALE DI MARSIGLIA: ACQUA È BENE COMUNE, GARANTIRE ACCESSO UNIVERSALE E EQUA DISTRIBUZIONE

14 marzo 2012 permalink 0commenti

“I lavori del 6° Forum Mondiale sull’Acqua in corso a Marsiglia, al cui interno si svilupperà un confronto tra governi nazionali, organizzazioni internazionali – a partire dalle Nazioni Unite – e rappresentanti della società civile e del settore privato, meritano attenzione. Allo stesso tempo, è necessario prestare ascolto alle proposte che avanzeranno in questi giorni le forze sociali, le ong, i sindacati, i movimenti riuniti proprio a Marsiglia per condividere e sviluppare il lavoro prezioso che da anni fanno sulla tutela dell’acqua come bene comune.
Ci sono esperienze diffuse di partecipazione democratica dei cittadini che in tanti paesi lavorano con crescente successo affinché il diritto umano all’accesso sicuro e facile all’acqua potabile per esigenze alimentari e sanitarie – che l’Assemblea Generale ONU ha riconosciuto nel luglio 2010 – divenga esigibile universalmente. In questo senso, è particolarmente significativo il contributo offerto proprio in questi giorni dal Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, con la proposta di una tassazione sulle transazioni finanziarie finalizzata a garantire il diritto universale all’acqua.
E’ compito della politica far sì che questo confronto tra idee anche diverse sulla promozione dell’acqua come bene comune, sulle strategie per soddisfare i bisogni idrici individuati dagli Obiettivi del Millennio, sulle politiche per assicurare un accesso universale e un’equa distribuzione di questa fonte naturale essenziale, si sviluppi sempre di più all’interno del sistema delle Nazioni Unite, in un dibattito internazionale che valorizzi maggiormente le esigenze pubbliche e gli interessi generali, nella prospettiva di un nuovo modello di sviluppo globalmente sostenibile”.
E' quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e responsabile globalizzazione PD.

Per la pace

SIRIA: VETO A RISOLUZIONE, SCONFITTA PER SPERANZE DI PACE. E’ URGENTE RIFORMA DEMOCRATICA DELL’ONU

4 febbraio 2012 permalink 0commenti

“Il veto opposto da Mosca e Pechino alla risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sulla Siria, che avrebbe sostenuto il piano della Lega Araba per un avvicendamento al potere in Siria, segna una delle più brutte pagine della politica internazionale degli ultimi anni. E' una sconfitta per la Siria democratica e per le sue speranze di pace, per la regione che ha bisogno di stabilità e rispetto dei diritti umani, per quei paesi che hanno sostenuto la necessità di fermare i massacri. Ma forse e' soprattutto un giorno triste per l'ONU, che torna ed essere bloccata dal sistema del veto. E' urgente riformare le Nazioni Unite, ed in particolare il Consiglio di Sicurezza, per rendere questa organizzazione, fondamentale per la pace e lo sviluppo nel mondo, più rispondente alla realtà di oggi, più democratica, e più efficace nelle sue decisioni”. E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e responsabile PD globalizzazione.




Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Siria ONU veto Lega Araba

permalink | inviato da BlogMog il 4/2/2012 alle 18:51 | Versione per la stampa
chi sono
Sono nata a Roma il 16 giugno del 1973 da papà toscano (Anghiari, Arezzo) e mamma veneta (Vittorio Veneto, Treviso).
contatti mail: mogherini_f@camera.it
tel: 06.67605348
Fax: 06.67605726
Indirizzo: Camera dei Deputati, Piazza S. Claudio 166 - 00186 Roma


Questo blog è stato visto 1 volte

footer