Blog: http://BlogMog.ilcannocchiale.it

PER L'ABRUZZO

Stanotte mi sono svegliata per il rumore delle cose che cadevano, in casa. Il letto oscillava, le pareti anche. Abito all'ottavo piano, a Roma - non potevo non sentirlo.
Il pensiero è andato subito all'epicentro, alle case non in cemento armato. Alle vittime. Stamattina, la drammatica conta dei dispersi, dei morti. Un bollettino di guerra, in un territorio come quello italiano che dovrebbe essere pronto a prevenire i danni delle scosse sismiche. Ma non è il momento di pensare a questo: bisognerà ricordarsene dopo, quando la polvere si depositerà, quando non sarà più la prima notizia dei tg. Allora servirà coerenza ed attenzione, aiuto per la ricostruzione, scelte conseguenti.
Oggi è urgente agire, organizzare gli aiuti, donare: tempo e mani, per chi può, attraverso la protezione civile. Sangue. Ospitalità, per chi abita nei territori limitrofi. E soldi, che servono e serviranno a tutti coloro che sono rimasti senza la loro casa.

Il PD ha messo a disposizione della protezione civile sedi e volontari, e sono tante le realtà locali del partito che si stanno attivando per organizzare gli aiuti. Il Partito democratico ha attivato nella sua sede nazionale una unita' di coordinamento per indirizzare, attraverso la Protezione Civile e gli assessorati competenti, aiuti concreti per le popolazioni dell'Abruzzo
duramente colpite dal sisma.
La struttura, istituita presso il dipartimento Organizzazione, e' coordinata dai parlamentari Donato Renato Mosella, dell'area organizzazione del Pd e gia' a capo del Volontariato del Giubileo, Ettore Rosato, sottosegretario agli Interni del governo Prodi e da me, per la segreteria nazionale.
Due le principali iniziative attivate al momento: la prima, il reclutamento di volontari con specifiche competenze (medici, infermieri, elettricisti, idraulici, cuochi, falegnami, psicologi, informatici, radioamatori, etc.) che saranno messi a disposizione della Protezione Civile per rafforzare le squadre di soccorso che si apprestano a raggiungere i luoghi colpiti dal terremoto; la seconda, l'allestimento di cucine da campo.
I volontari che vogliono aderire a questa iniziativa possono registrarsi tramite il sito www.partitodemocratico.it oppure contattando il numero 848.888.800.

Abbiamo anche invitato chi volesse dare un aiuto economico a farlo attraverso il fondo che la Caritas ha appositamente attivato: causale "Terremoto Abruzzo" - conto corrente postale 347013 o tramite Unicredit Banca Roma (Iban IT38 K03002 05206 000401120727). Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
Intesa Sanpaolo (filiale di via Aurelia 796, Roma - Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012),
Allianz Bank (filiale di via San Claudio 82, Roma - Iban: IT26 F035 8903 2003 0157 0306 097),
Banca Popolare Etica (filiale di via Parigi 17, Roma - Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113) e CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana (06 66177001).

Pubblicato il 6/4/2009 alle 16.24 nella rubrica Democratica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web