Blog: http://BlogMog.ilcannocchiale.it

LA VITA VERA

Domenica sarò in piazza del popolo, con marito e bimbe. 

Ci sarò non solo per i tanti, evidenti motivi di esasperazione di questi ultimi mesi, ma anche e forse soprattutto perchè la vita vera delle donne, ed anche quella degli uomini, sta sempre più scomparendo dietro un paravento di ombre cinesi. Dove quel che si vede è solo il lusso, i soldi, le discoteche, le macchine, la televisione, il successo. Un successo finto, perchè che successo sarà mai nella vita essere tanto soli da dover pagare per trascorrere una serata in compagnia, o essere tanto vuoti da volersi far pagare la compagnia per comprarsi una borsa firmata?

La vita vera delle donne (e degli uomini) non è fatta di questo. Per fortuna. E per disgrazia.

Ieri camminando in una via del centro di Roma ho visto una signora seduta su una panchina che lavorava a maglia. Elegante, di mezz'età. Ho pensato: si starà godendo il sole... Poi ho visto che accanto a se' aveva esposto i suoi lavori: golfini, scarpine da bebè, sciarpe. Le vendeva.

Pochi giorni fa un quotidiano riportava la notizia che è raddoppiato negli ultimi due anni il numero di donne italiane che frequentano i corsi di formazione per fare la collaboratrice domestica (la colf, la badante). Idem per i corsi da muratore: accanto agli albanesi tornano gli italiani. Non ci sono più lavori che non vogliamo fare. Che possiamo permetterci di non voler fare.

Mi ha scritto una ragazza. E' all'ottavo mese di gravidanza, il ragazzo l'ha lasciata pochi mesi fa, il contratto (precario, neanche a dirlo, da 8 anni) le scade subito dopo il periodo di maternità (4 mesi dopo il parto). E poi? Lei vorrebbe solo avere quel tanto che basta per poter diventare mamma con serenità.

La vita vera non è una serata con compagnia a pagamento, nè una borsa firmata. E' molto di più, nel bene e nel male. Ed io sinceramente, se fossi la madre di una delle ragazze dell'Olgettina, mollerei tutto e correrei a chiederle cosa sta facendo alla sua vita. E se fossi un nonno di 75 anni, passerei un po' di tempo con i miei nipotini. Che la vita è molto, ma molto di più di un festino.

Pubblicato il 11/2/2011 alle 15.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web