Blog: http://BlogMog.ilcannocchiale.it

AL FIANCO DELLA SOCIETA' CIVILE IN AFGHANISTAN, PER I DIRITTI UMANI E LA DEMOCRAZIA

"E’ stato molto importante e positivo il lavoro svolto dalla Conferenza internazionale delle organizzazioni della società civile afghana, che si è tenuta ieri ed oggi a Roma.

Ci giunge da lì un chiaro appello del popolo afghano alla collaborazione internazionale che merita di essere raccolto con convinzione.
Così come sono positive e condivisibili le raccomandazioni contenute nella dichiarazione conclusiva, che in particolare sollecitano una maggiore trasparenza nel processo politico di riconciliazione nazionale, il pieno rispetto dei diritti umani, il protagonismo internazionale delle forze vive e sane della società civile afghana".
E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e Segretario della Commissione Difesa della Camera dei Deputati.
"E’ compito dell’Italia e di tutti i paesi impegnati in Afghanistan ascoltare con attenzione le ragioni degli afghani, che invocano maggiore cooperazione internazionale e non ritiri militari affrettati e imposti più dalle agende nazionali dei paesi occidentali, che dalla considerazione dei reali interessi di quel paese. Fughe precipitose possono lasciare dietro di sé una condizione caotica o, peggio, il ritorno al potere dei talebani.
Per questo, va rilanciato l’impegno internazionale in quella regione, impegno di natura non solo militare, ma sempre di più di profilo economico e civile.
Ci attendiamo per questo scelte chiare alla prossima Conferenza di Bonn, che confermino un impegno dell’Italia e del resto della comunità internazionale che dovrà continuare nel tempo e avere come unico obiettivo la stabilizzazione della regione, il rafforzamento delle istituzioni e del processo democratico, la promozione e la piena affermazione dei diritti umani, a partire da quelli delle donne".

Pubblicato il 25/5/2011 alle 19.50 nella rubrica Per la pace.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web