Blog: http://BlogMog.ilcannocchiale.it

CONFERENZA BONN, NON SIANO LE DONNE AFGHANE A PAGARE IL PREZZO DELLA TRANSIZIONE

“A dieci anni dall’inizio della missione Isaf in Afghanistan, la Conferenza internazionale che si apre oggi a Bonn mostra che il tempo è maturo per un’accelerazione del processo di transizione che dia piena sovranità nazionale al governo di Kabul e trasferisca pienamente funzioni di sicurezza e controllo del territorio alle autorità locali.
E’ alto però il rischio che questa accelerazione, e la conseguente “riconciliazione nazionale” con alcuni settori talebani, venga pagata da chi, in Afghanistan, in questi anni si è più speso per la promozione dei diritti umani e delle donne in particolare. Non possono essere loro a pagare il prezzo della transizione. Per questo è essenziale che da Bonn giunga un impegno chiaro della comunità internazionale a non abbandonare al suo destino il popolo afghano, e soprattutto le donne che in questi anni hanno scommesso sulla propria libertà.
Sarà necessario, man mano che le missioni militari si ridurranno di numero ed intensità, un sempre più forte impegno politico al fianco delle donne e degli uomini afghani impegnati per i diritti umani, un rafforzamento delle attività di formazione del personale civile afghano e di addestramento delle forze militari e di polizia, e soprattutto investimenti più consistenti e più coordinati sulla cooperazione civile, a partire da quei progetti incentrati sulla tutela e sulla promozione dei diritti delle donne.
L’Italia può dare un contributo prezioso, sia nella cooperazione con le autorità afghane nel settore della sicurezza, grazie al ruolo di specifica competenza delle nostre forze armate, sia nell’ambito della cooperazione civile, grazie al grande lavoro compiuto dalle ONG italiane, a partire dalla Conferenza di Roma della società civile afghana del maggio 2011, impegno a cui è davvero tempo di affiancare un ruolo politico più incisivo e un contributo di risorse più significativo da parte del governo italiano”.
E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata PD e Responsabile Globalizzazione del PD.

Pubblicato il 5/12/2011 alle 15.43 nella rubrica Per la pace.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web