Blog: http://BlogMog.ilcannocchiale.it

CONVENZIONE EUROPEA CONTRO VIOLENZA SULLE DONNE: INTERPELLANZA URGENTE PER CHIEDERE FIRMA DEL GOVERNO ITALIANO

“Oggi abbiamo depositato un’interpellanza urgente al Governo per sapere perché, dopo ripetuti pronunciamenti favorevoli del Parlamento e trascorsi diversi mesi, l’Italia non abbia ancora firmato la “Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e il contrasto della violenza sulle donne e alla violenza domestica”.

Si tratta di un primo, importante strumento internazionale giuridicamente vincolante per garantire una protezione alle donne contro qualsiasi forma di violenza, che introduce misure concrete di prevenzione, di tutela in sede giudiziaria, di sostegno alle vittime.

La Convenzione è già stata firmata da 21 tra i principali paesi europei, tra cui Germania, Francia, Gran Bretagna, Spagna,  Austria, Svezia, Finlandia, Norvegia, Grecia, Portogallo, Turchia.

Si tratta di uno strumento ancora più utile di fronte al crescere del numero di episodi di violenza contro le donne in Italia e in Europa, che delineano un  dramma umano e sociale che spesso si consuma innanzitutto all’interno dei nuclei familiari  e che richiede iniziative urgenti di prevenzione e di sostegno alle vittime.

Per questo ci auguriamo che il Governo italiano, in coerenza con gli impegni già assunti in tal senso in sede parlamentare, sottoscriva con urgenza la Convenzione europea contro la violenza sulle donne e consenta al Parlamento di ratificarla e renderla esecutiva prima possibile”.

E’ quanto dichiara Federica Mogherini (deputata, responsabile globalizzazione PD e membro dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa), prima firmataria dell’interpellanza urgente sottoscritta anche da Deborah Bergamini (PDL), Paola Binetti (UDC), Giulia Bongiorno (FLI), Massimo Polledri (Lega Nord) e da numerosi parlamentari del Partito Democratico.

Pubblicato il 11/7/2012 alle 13.22 nella rubrica Sull' Europa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web