Blog: http://BlogMog.ilcannocchiale.it

GIORNATA MONDIALE DELLA POPOLAZIONE: RILANCIARE IMPEGNO PER DIRITTI GLOBALI DELLE DONNE SU SALUTE MATERNA E CONTRACCEZIONE FEMMINILE

“Nel giorno in cui si celebra la Giornata mondiale della popolazione – promossa dal Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione (Unfpa) – e si svolge a Londra il Summit sul “Family Planning” per promuovere la diffusione globale di servizi di contraccezione moderna, è importante ricordare che nel mondo ogni due minuti una donna muore per complicazioni legate alla gravidanza  e nel sud del mondo oltre 222 milioni di donne non hanno accesso alla contraccezione moderna. A fronte di questi dati drammatici, sembra lontano il raggiungimento del quinto Obiettivo di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite, ovvero l’impegno a ridurre di tre quarti il tasso di mortalità materna e ad assicurare l'accesso universale ai sistemi di salute riproduttiva entro il 2015.

Per questo, insieme a numerosi colleghi dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, nei giorni scorsi abbiamo sottoscritto e diffuso una dichiarazione a sostegno degli obiettivi del Summit di Londra di oggi, sollecitando in particolare i governi europei a impegnarsi per l’estensione del diritto all’accesso all’informazione e all’erogazione di servizi per la contraccezione in favore di 120 milioni di donne in tutto il mondo entro il 2020, ponendo fine ad abusi, coercizioni o discriminazioni di cui sono spesso vittime.

Bene ha fatto AIDOS, l’Associazione italiana donne per lo sviluppo, a lanciare anche in Italia proprio in questi giorni la campagna internazionale “Paper Dolls” per promuovere la conoscenza e la diffusione del preservativo femminile, come strumento di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e delle gravidanze indesiderate.

E’ necessario rilanciare un impegno di sensibilizzazione e di aiuto concreto rivolto ai paesi meno sviluppati, ma utile anche in Italia, che da un lato deve tornare ad essere protagonista degli appuntamenti internazionali sul tema della salute materna e del contrasto alle malattie sessualmente trasmissibili e, dall’altro, deve rafforzare le sue politiche educative e di sensibilizzazione nel campo della sessualità, della salute riproduttiva e della contraccezione femminile”.

E’ quanto dichiara Federica Mogherini, deputata, responsabile globalizzazione per il PD e membro dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa.

Pubblicato il 11/7/2012 alle 15.51 nella rubrica Sull' Europa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web